ATTIVITA' - xx_rubra_xx

Vai ai contenuti

Menu principale:

ATTIVITA'

Giornate di Autunno del FAI
15 Ottobre 2017
Quattordio

Castello di Lajone
International Art Exhibition
dalle ore 11.00 alle 18.00



visita guidata ai palazzi storici ed ai grafiti della Street Art
ore 15.00
ritrovo in Piazza Olivazzi
-----------------OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO------------------
    
L’Associazione RUBRA di Volontariato per la conservazione dei beni storici
partecipa all'iniziativa dei Mercoledì Culturali del Comune di Quattordio
Mercoledì 22 Marzo alle ore 21.00
presso la Sala dei Maestri
terrà l'incontro
LA CUCINA RINASCIMENTALE TRA RICETTE E CURIOSITÀ
Un appuntamento per appassionati, curiosi e buongustai di tutte le età.
Da diversi anni l'Associazione RUBRA si occupa di organizzare attività culturali e di avvicinamento all'arte rivolte alla salvaguardia ed alla conoscenza dei beni del territorio. In questa serata la storia locale si sposa con il patrimonio culinario risalendo nei secoli alla ricerca di piatti tipici ancora diffusi, riscoprendo le antichi origini del cibo.
Fra i tanti beni storici il patrimonio degli antichi ricettari di cucina redatti da famosi cuochi ci ravvivano il ricordo di  ingredienti e sapori oggi inconsueti. Con l'occasione riscopriamo famosi cuochi rinascimentali come Maestro Martino da Como e Bartolomeo Scappi che fu cuoco di Papa Pio V nelle cucine vaticane.
La cucina rinascimentale ha scoperto i segreti dei prodotti alimentari che giungevano dalle Americhe, fra cui le zucchine, i ”SICOT” simbolo del paese di Quattordio.
Erede della grande tradizione medievale e protesa tra la volontà di imitazione del modello classico e abitudini radicate nel corso dei secoli, la cucina rinascimentale è caratterizzata dalla contraddizione tra banchetti sempre più complessi e finalizzati a stupire e l’esaltazione della moderazione portata avanti da medici e umanisti come ricerca di un gusto più semplice.
Da un lato ritroviamo piatti raffinati, stravaganti, dall’altro la riscoperta di alimenti fondamentali nella cultura classica come le insalate e la frutta, imprescindibili tanto nell’alimentazione di tutti i giorni quanto nelle occasioni più importanti.
L'associazione culturale I Doni delle Muse ci propone  la cultura alimentare del periodo rinascimentale, con aneddoti e curiosità tratte dai ricettari e dalle fonti letterarie dell'epoca, per un viaggio affascinante tra i sapori del XV e del XVI secolo.

Durante l'incontro avremo la possibilità di degustare alcune prelibatezze ispirate alla cucina rinascimentale.

Introduce: Marcella Perotti
Relatori: Serena Fiandro e Andrea Tuffanelli

Per informazioni e comunicazioni: Associazione RUBRA,  Marcella Perotti 339 5025920
-----------------OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO------------------
·         Di recente  l'Associazione di Volontariato RUBRA ha organizzato  per il 30 novembre, in collaborazione con la vicaria  della Scuola Media di Felizzano dott . Anna Venezia, un incontro a Milano degli alunni della scuola primaria superiore con  la pittura del Caravaggio:   la visita alla Pinacoteca di Brera dove è conservata la "Cena di Emmaus" e la partecipazione alla lezione di Storia dell'Arte, organizzata dal FAI di Milano presso l'Università sulla "Canestra di frutta" conservata alla Pinacoteca Ambrosiana.
Domenica 26 Giugno in occasione della festa patronale di Quattordio l'Associazione ha organizzato una passeggiata per scoprire la storia percorrendo le vie del paese.
La grande partecipazione nonostante la poca pubblicità ci spinge a fare ancora meglo per il futuro!

    
LO STATO DI MILANO IN PIEMONTE
fra il 1400 ed il 1700

Il libro delinea gli eventi che si sono susseguiti dal 1300, periodo dell'alleanza viscontea fra Milano ed Asti, progenitrice del dominio milanese lungo la valle del Tanaro, fino alla unione di Alessandria con il regno sabaudo. Attraverso la descrizione delle infeudazioni si coglie l'evoluzione del potere che permette la gestione del territorio, che si trasforma da reale a politico in una chiave sempre più moderna.
L'interessante narrazione descrive la presenza dei due confini, quello fra i sabaudi e lo Stato di Milano lungo la valle del Tanaro in prossimità di Asti, dove scorre la Strada Reale che porta a Torino  e quello con lo stato del Monferrato, diviso in due proprio da questo fiero lembo di terra. Con dettagli interessanti e riproduzione di antichi documenti il libro ci spiega l'esistenza della strada franca che da Vercelli attraversava lo stato di Milano a Felizzano e raggiungeva Bergamasco e poi le coste liguri ed il ruolo delle vaste cascine, punti di appoggio per i viandanti, di scambio merci per i commercianti e spesso 'Terre Separate', cioè entità autonome anche dal punto di vista amministrativo. Le antiche liti di proprietà dei terreni, di posizionamento dei confini, di diritti e tassazioni sono descritte con riferimento agli atti dell'epoca, in cui petizioni suppliche e richieste di aiuto si succedevano rivolte ora a questo ora a quello Stato. L'approfondimento sui feudi imperiali e le terre separate apre poi una finestra sulla storia del ducato di Milano ed in generale sulla storia d'Italia, sempre patria di due campanili, dai Guelfi ai Ghibellini in poi. Un libro che fa rivivere alle nostre moderne terre piemontesi il pieno sapore medievale di pochi secoli fa. Il libro è disponibile presso l'associazione, si richiede un contributo libero. Su richiesta può essere anche spedito a domicilio.


.L'Associazione di volontariato RUBRA si occupa della conservazione dei beni storici artistici ed architettonici e promuove la raccolta di storie e racconti locali, ricordi, racconti su case, palazzi e luoghi del territorio. L'Associazione organizza incontri, visite guidate e attività pratiche. Informazioni al numero 339 5025920.
email avrubra@gmail.com.
Per  contributi potrete utilizzare il bollettino di Conto Corrente Postale 1028231676
Indicando in causale 'DONAZIONE' potrete effettuare la detrazione dalle tasse


Associazione RUBRA Piazza Olivazzi 2 Quattordio

Vuoi sapere di  più
sulle nostre iniziative di storia locale,  
visite a canteri di restauri e didattica?
scrivici
e saremo lieti
di risponderti

Torna ai contenuti | Torna al menu